La Xylella fastidiosa è un batterio patogeno Gram-negativo che colpisce un ampio spettro di piante ornamentali e da frutto.

Il vettore di questo batterio è rappresentato da varie specie di insetti e molte sono le piante che possono fungere da focolaio silente, senza sintomi evidenti e con una bassa carica batterica, e scatenare un danno ingente nelle piantagioni attigue più sensibili.

In seguito alla colonizzazione del batterio e successiva occlusione di vasi xilematici mediante la formazione di biofilm, le piante colpite mostrano deperimenti e riduzioni quali-quantitative della produzione, oltre che danni alle foglie ed ai frutti.

I coltivatori e i centri di riferimento regionale per le analisi fitopatologiche sono alla ricerca, soprattutto negli ultimi anni in cui si è verificata anche in sud Italia una epidemia da Xylella fastidiosa, di un sistema diagnostico rapido, semplice e sensibile per la rilevazione di questo batterio per preservare le proprie piante e i propri raccolti.

Diagnostica Enbiotech

Enbiotech opera nel campo della diagnostica molecolare, sviluppa e realizza prodotti e servizi di facile e rapido utilizzo nel settore agroalimentare e ambientale.

I prodotti enbiotech sono basati su tecnologie immunologiche e di biologia molecolare e contengono tutti i componenti necessari all’esecuzione del test. Sono pronti all’uso, realizzati per semplificare e velocizzare drasticamente le operazioni necessarie per effettuare le analisi.


Xylella Screen Glow cod. EBT501

Kit biomolecolare basato su tecnologia LAMP (Loop mediated isothermal amplification) che in maniera semplice e rapida consente in un’unica reazione e in soli 30 minuti l’individuazione del batterio Xylella fastidiosa nel campione analizzato, anche direttamente in campo.

Il kit prevede una preliminare estrazione rapida del DNA sia da materiale vegetale sia da insetto, un’amplificazione genica a singolo test e una rivelazione del risultato mediante device dedicato (icgene) o strumentazione Real Time.

Sistema di estrazione pronto all’uso che consente l’estrazione del DNA totale in pochi minuti e senza l’utilizzo di particolare strumentazione da laboratorio.

Sistema di amplificazione e rivelazione pronto all’uso composto da strip contenenti primer in formulazione liofila e Master mix contenente tutti i reagenti necessari per l’esecuzione del test.

Il kit è completo di tutti i componenti necessari all'indagine, dall'estrazione alla rivelazione.

Come campione di partenza è necessario materiale vegetale di piccole dimensioni (1-2 mm di lunghezza e 3-4 mm di diametro) o un singolo insetto intero che potrà essere utilizzato successivamente anche per il riconoscimento della specie in quanto non è richiesta la distruzione del campione.

I componenti interamente pronti all'uso evitano possibili contaminazioni ambientali o errori dovuti all’operatore e, grazie alla loro semplicità di utilizzo, possono essere utilizzati anche da personale non esperto.

La formulazione dei reagenti è stata sviluppata in modo tale da rendere il kit stabile e trasportabile a temperature ambiente e consentire lo stoccaggio dell’intero kit a +4°C, caratteristica unica sul mercato.


XylPrint cod. EBT701

Kit d’individuazione del batterio Xylella fastidiosa nel campione vegetale analizzato mediante immunoprinting con tecnica DTBIA (Direct Tissue Blot Immuno Assay) che consente di eliminare il rischio del trasporto e la diffusione di campioni infetti.

Il kit prevede una preliminare impronta del campione vegetale su membrana direttamente in campo, un blocking dei siti di legame liberi ed infine una rilevazione colorimetrica mediante l’utilizzo di anticorpi specifici coniugati con fosfatasi alcalina e relativo substrato (BCIP/NBT).

Il kit è completo di tutti i reagenti necessari all'indagine, dalla preparazione della membrana alla rivelazione.

La possibilità di effettuare il campionamento direttamente in situ consente di far eseguire tale operazione anche a personale che lavora in campo e di spedire la membrana al laboratorio che svolgerà le analisi, senza il pericolo di trasportare materiale infetto.

Sistema di immunoprinting composto da membrane di nitrocellulosa pronte all’uso già suddivise in quadranti prestampati dove posizionare intuitivamente il campione.

Soluzione di blocking pronta all’uso per impedire la reazione dell’anticorpo in siti di legame liberi della membrana.

Soluzione di lavaggio 10X per eliminare i reagenti in eccesso in ogni step operativo.

Sistema di rivelazione pronto all’uso composto da una soluzione di anticorpi specifici coniugati con fosfatasi alcalina e di substrato cromogeno in formulazione liquida.

I componenti interamente pronti all'uso evitano possibili contaminazioni ambientali o errori dovuti all’operatore e, grazie alla loro semplicità di utilizzo, possono essere utilizzati anche da personale non esperto.

La formulazione dei reagenti è stata sviluppata in modo tale da rendere il kit stabile e trasportabile a temperature ambiente e consentire lo stoccaggio dell’intero kit a +4°C, caratteristica unica sul mercato.